l'unione sardagiornale di 2008

Voir le sujet précédent Voir le sujet suivant Aller en bas

l'unione sardagiornale di 2008

Message  invité le Mer 7 Avr 2010 - 15:11

[flash] NUORO. Gli investigatori indagano sul patrimonio della donna che ha raccontato di essere stata tenuta prigioniera al Monte Soldi e religione dietro il sequestro?Oggi davanti al Gip i tre francesi adepti di Scientology Mercoledì 23 gennaio 2008 Mistero sul fratello della donna (anche lui di Scientology), che avrebbe organizzato la trasferta dei connazionali a Nuoro. È stato sentito dagli investigatori come persona informata sui fatti. S i svolgerà questa mattina alle dieci l'udienza di convalida dell'arresto dei cittadini francesi fermati domenica sera in una villetta del monte Ortobene con l'accusa di sequestro di persona nei confronti di una connazionale. Sequestro che, gli investigatori sembrano esserne sempre più convinti, potrebbe essere legato a un movente sia patrimoniale che religioso. Il punto di partenza è, infatti, quello della presunta appartenenza di Marie Claude Decouduh (42 anni) e dei due diciottenni Rachid Hassereldith Kabbara e Julien Queyrou alla chiesa francese di Scientology. GLI PSICO-FARMACI Una confessione religiosa che, a torto o a ragione, è spesso al centro di polemiche legate alle posizioni assunte nei confronti dei malati psichici. Tra i valori fondanti della chiesa creata nel 1954 negli Usa dallo scrittore di fantascienza Ron Hubbard pare ci sia infatti la negazione del valore degli psico-farmaci e la convinzione che i problemi legati alla psiche possano risolversi solo con la meditazione e il riposo. Non viene comunque trascurata anche la pista “estorsiva”, considerato il consistente patrimonio del quale la donna liberata domenica scorsa dalla Polizia sembra disporre in patria. La quarantasettenne di origine tunisina, che ha lanciato ripetuti messaggi d'aiuto (utilizzando fortunosi “pizzini” sui quali era scritto “Police, help”) verso l'esterno, è ancora ricoverata nel reparto di Psichiatria dell'ospedale di San Francesco di Nuoro. Le sue condizioni generali sembrano buone: dopo l'iniziale agitazione pare stia lentamente ritrovando la serenità e già oggi potrebbe nuovamente essere interrogata dal procuratore Antonio Amoroso, che coordina l'indagine sul presunto sequestro di persona. LE INDAGINI Per ora gli investigatori sembrano aver accertato che la donna è arrivata a Nuoro grazie all'interessamento di un fratello (medico in pensione, amante delle zone interne della Sardegna, fervente praticante dei riti di Scientology), che al momento di stipulare il contratto d'affitto con i proprietari della villetta sul Monte (la famiglia Sanna, di Nuoro) ha detto di aver bisogno di un posto tranquillo dove far riposare la sorella, reduce da una brutta depressione. I tre francesi trovati con lei domenica scorsa avrebbero avuto il compito di prendersene cura, provvedendo ai pasti e alla pulizia della casa. Questo almeno è quanto il medico avrebbe raccontato nella sua deposizione di lunedì, quando è stato sentito come persona informata sui fatti e dunque senza l'assistenza di un legale. Oggi Marie Claude Decouduh, Rachid Hassereldith Kabbara e Julien Queyrou davanti al Giudice per le indagini preliminari di Nuoro verranno invece rappresentati dagli avvocati Antonio Careddu (di Nuoro) e Pilerio Plastina, che ha studio a Milano. Entrambi dicono di essere all'oscuro di quanto oggi i loro assistiti dichiareranno davanti all'autorità giudiziaria, quando presumibilmente (a meno di colpi di scena) manifesteranno l'intenzione di mettersi a disposizione, rispondendo a tutte le domande. Sarà necessaria la presenza di un interprete, visto che tutti e tre non parlano l'italiano. IL MISTERO Sullo sfondo restano gli interrogativi legati alla presenza a Nuoro della compagnia di francesi (pare fossero arrivati poco più di un mese fa, pochi giorni prima del Natale), delle loro reali intenzioni nei confronti della connazionale che è stata trovata dalla Polizia in precarie condizioni igienico-sanitarie e dell'eventuale movente del sequestro. Le piste privilegiate (quella religiosa e quella patrimoniale) potrebbero anche intrecciarsi, anche se dalla chiesa italiana di Scientology continuano a negare ogni coinvolgimento nella vicenda. In sostanza si punta a dimostrare che se qualcosa di poco chiaro è accaduto è sicuramente slegato dalle attività che a Nuoro e in Sardegna la comunità che si identifica con il movimento fondato da Hubbard porta avanti da almeno un decennio. ANTHONY MURONI [/flash]

invité
Invité


Revenir en haut Aller en bas

dans ce journal italien des noms connus ???

Message  invité le Mer 7 Avr 2010 - 14:12

regardez attentivement le texte il ya des noms connus ...

invité
Invité


Revenir en haut Aller en bas

Voir le sujet précédent Voir le sujet suivant Revenir en haut

- Sujets similaires

Permission de ce forum:
Vous ne pouvez pas répondre aux sujets dans ce forum